Autenticati


  
  
  
  
 

Dettaglio Notizia

 

In Primo Piano

FORMAZIONE MEDICI, LO "SMI GIOVANI" SCRIVE AL MINISTRO GIANNINI: SI CHIARISCA COSA SUCCEDERÀ CON LE BORSE NON ASSEGNATE QUESTO ANNO NELLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE?

Immagine Postata il 04/12/2015
Autore : MICCICHEMA

4 dicembre - Lettera dello Smi "Formazione e Prospettive" al ministro Giannini, urgenti chiarimenti sulle borse non assegnate e sul futuro del settore




 

 

FORMAZIONE MEDICI, LO "SMI GIOVANI" SCRIVE AL MINISTRO GIANNINI: SI CHIARISCA COSA SUCCEDERÀ CON LE BORSE NON ASSEGNATE QUESTO ANNO NELLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE?

 

 

4 dicembre - Fabrizio Salemi, coordinatore nazionale dello Smi “Formazione e Prospettive”, si rivolge al Miur e al ministro Stefania Giannini: «Abbiamo manifestato appellandoci al buonsenso, con un Tweet mob che ha raggiunto diverse migliaia di colleghi, ma non abbiamo avuto risposte: un “muro di gomma”. Non si possono continuare a perdere risorse ed energie utili al buon funzionamento del nostro Ssn. Non si può rubare il futuro ai giovani medici. Si cambi rotta, si chiarisca per evitare di continuare con gli errori del passato. Per questa ragione abbiamo scritto una lettera in cui valutiamo, “favorevolmente la volontà di aumentare a 6000 unità i contratti di specializzazione per i prossimi anni”, ma denunciamo come questa scelta non sia sufficiente “a coprire il reale fabbisogno”. Lascia, inoltre perplessi “il mancato adeguamento del numero di borse riguardanti la formazione in Medicina Generale”. 

Infine, chiediamo chiarezza sullo stato dell’arte e sul futuro, quale è "il numero di contratti non assegnati, la loro suddivisione per scuole di appartenenza e l'effettiva disponibilità degli stessi per il prossimo concorso di specializzazione”».

 

LA LETTERA INTEGRALE

Gentile Ministro, 

In data 12.10.2015 (Port. 248/2015), il Settore Formazione e Prospettive del Sindacato Medici Italiani Le chiedeva di procrastinare la chiusure degli scorrimenti per l'accesso alle Scuole di Specializzazione Mediche prevista per il giorno 20.10.2015. 

 

La suddetta richiesta e il "tweet mob" del 19.10.2015 non hanno però trovato riscontro. 

 

Nonostante rileviamo favorevolmente la volontà di aumentare a 6000 unità i contratti di specializzazione per i prossimi anni, riteniamo gli stessi ancora non sufficienti a coprire il reale fabbisogno e allo stesso tempo ci lascia perplessi il mancato adeguamento del numero di borse riguardanti la formazione in Medicina Generale. 

 

A tal riguardo, in virtù dell'inizio delle attività didattiche al 1 Novembre u.s. e di quanto espresso nell'art. 10 del bando di ammissione alle scuole di specializzazione di area sanitaria A.A 2014/2015 (D.M. 315/2015) e successive rettifiche del D.M 321/2015: "I contratti di formazione specialistica eventualmente resi si liberi sono oggetto, compatibilmente con le procedure ministeriali in atto, di riassegnazione nell'ambito del contingente di dei contratti di specializzazione per il successivo Anno Accademico", chiediamo di esser messi a conoscenza del numero di contratti non assegnati, la loro suddivisione per scuole di appartenenza e l'effettiva disponibilità degli stessi per il prossimo concorso di specializzazione.

 

Restiamo in attesa di un Suo riscontro.

Cordialmente.

 

Fabrizio Salemi

Coordinatore Settore Formazione e Prospettive SMI

 


Interagisci

Vogliamo la tua opinione

 
 
© Copyright 2018 - SINDACATO DEI MEDICI ITALIANI - Segreteria Nazionale - Via Livorno 36 - 00162 Roma
Tel. 06.442.541.60 / 06.442.541.68 - Fax 06.944.434.06 - C.F. 97442340580 - info@sindacatomedicitaliani.it

Versione Portale SMI. 2.6.1