Autenticati


  
  
  
  
 
  • IL NUOVO ATTO DI INDIRIZZO, IL COMMENTO DELLO SMI

    Dopo la “firma critica” del documento di intesa dello scorso 5 marzo, su proposta del Comitato di Settore della Conferenza della Regioni, non possiamo che mantenere un giudizio critico anche sul nuovo atto di indirizzo, che se da un alto recepisce alcuni miglioramenti, dall’altro rimane un testo che contiene tutte le storture di anni di politiche sbagliate sulla sanità del territorio. E sul banco degli imputati ci sono tanto la legge Balduzzi, quanto la logica delle riforme a isorisorse. Una sola è la nota pienamente positiva: si supera lo stallo nelle trattative per il rinnovo delle convenzioni. Approfondimento nella sezione archivio notizie

  • SANITÀ, LO SMI HA INCONTRATO OGGI IL PRESIDENTE DELLA FNOMCEO ROBERTA CHERSEVANI

    Tra i principali temi affrontati: tutele adeguate per la maternità per le medico convenzionate, il comma 566 e le professioni sanitarie, i crediti formativi e l’elenco ministeriale dei medici competenti

  • COPERTURA ASSICURATIVA PER I PRIMI 30 GIORNI DI MALATTIA, NUOVO ACCORDO SMI CON GENERALI

    Il Sindacato Medici Italiani dopo una lunga trattativa, volta a trovare una soluzione con le Assicurazioni Generali sulle problematiche connesse alla copertura dei primi 30 giorni di malattia per i medici di continuità assistenziale, ha concluso un accordo particolarmente vantaggioso per la categoria.

  • MANOVRA SANITA’, SMI: SULL’INAPPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA SIAMO IN BALIA DELLE IMPROVVISAZIONI DELLE REGIONI .NO A ULTERIORI TAGLI PER IL SETTORE, SI RIDUCANO LE SPESE DELLA “PARA-POLITICA”

    La segreteria nazionale dello Smi, riunita oggi a Roma, ha valutato con forte preoccupazione le anticipazioni sulle modifiche all’intesa sulla manovra per la sanità per il 2015.


 
 
 
© Copyright 2015 - SINDACATO DEI MEDICI ITALIANI - Segreteria Nazionale - Via Livorno 36 - 00162 Roma
Tel. 06.442.541.68 - Fax 06.944.434.06 - C.F. 97442340580 - info@sindacatomedicitaliani.it